139425

12 segnali di squilibrio ormonale nelle donne

Gli ormoni influenzano molti processi che avvengono nel nostro corpo. Ciò significa che quando gli ormoni agiscono, possono anche generare alcuni sintomi spiacevoli.

I cambiamenti ormonali sono normali quando avvengono in periodi di gravidanza o menopausa, ma possono essere causati anche da alcuni farmaci o problemi di salute.

Qui sotto vi riportiamo l’elenco dei sintomi più comuni di squilibrio ormonale nelle donne:

1. Ciclo irregolare

Nella maggior parte dei casi, le donne hanno il ciclo ogni mese a intervalli regolari. Ma se il ciclo inizia prima o dopo del solito, o non si presenta per alcuni mesi, può significare che gli ormoni femminili (estrogeni e progesterone) sono sbilanciati. Se avete tra i quaranta e i cinquant’anni questi cambiamenti ormonali possono voler significare l’inizio della menopausa. Ma il ciclo irregolare può anche essere il segno di problemi salute, come la sindrome dell’ovaio policistico. Consultare il medico per qualsiasi dubbio.

Leggete anche: Patologie tiroidee: scopri se sei a rischio e ciò che puoi fare per restare sana

2. Problemi di sonno

hormone-imbalance_sleep-problems

Non riuscire ad avere un sonno di qualità, può avere molti significati, uno dei quali è lo squilibrio ormonale. Se i livelli di progesterone sono troppo bassi, si possono avere problemi ad addormentarsi o a dormire tutta la notte senza svegliarsi. La diminuzione dei livelli di estrogeni (di solito durante la menopausa) provoca spesso caldo e sudorazione notturna.

Leggete ancheLa presenza di peli sotto il mento è un problema comune a molte donne, ma potrebbe essere anche un campanello d’allarme

3. Acne persistente

hormone-imbalance_acne

In alcune donne questo problema si manifesta prima che inizi il ciclo, ma di solito va via subito dopo. Ma se si è in età adulta e si ha a che fare con l’acne persistente, vuol dire che i livelli di androgeni sono troppo alti. Gli androgeni sono ormoni maschili, presenti sia nell’uomo che nella donna. Se gli androgeni sono troppo alti, possono far aumentare l’attività delle ghiandole sebacee.

4. Problemi cognitivi

Problemi cognitivi, come la concentrazione e la memoria, possono essere causati dalla fluttuazione degli ormoni femminili. Alcune donne presentano questi problemi durante la perimenopausa e la menopausa, ma questi sintomi possono essere anche i segni di problemi alla tiroide. È consigliabile parlare dei sintomi con il medico per scoprire cosa li causa.

Leggete ancheNove problemi che provocano inappetenza che probabilmente non conosci e a cui dovresti prestare attenzione!

5. Problemi di digestione

hormone-imbalance_bloating

L’eccesso o la mancanza di ormoni femminili possono influenzare la digestione. Questo è il motivo per cui il ciclo può essere accompagnato da sintomi gastrointestinali, come gonfiore, diarrea, nausea e dolori addominali. Se i problemi di digestione sono accompagnati da altri sintomi, tipo acne o estrema stanchezza, è possibile che possa essere uno squilibrio ormonale.

6. Affaticamento

La stanchezza estrema è spesso causata da squilibrio ormonale. Troppo progesterone può causare sonnolenza. L’ipotiroidismo (mancanza dell’ormone tiroideo) può causare questo sintomo. Consultare il medico che probabilmente prescriverà esami del sangue per accertarsi se ci sia un problema alla tiroide e che non si tratti di qualcos’altro.

7. Sbalzi d’umore e depressione

Gli esperti ritengono che le fluttuazioni drastiche o la diminuzione anomala nei livelli di ormoni possono generare sintomi quali sbalzi d’umore o depressione. L’estrogeno ha effetto sui neurotrasmettitori come la dopamina, la norepinefrina e la serotonina. Ma anche altri ormoni possono influire sullo stato d’animo.

Leggete ancheImpara quali sono alcuni sintomi dell’ovaio policistico

8. Aumento dell’appetito

Tristezza e nervosismo (che possono essere causate dalla diminuzione dell’estrogeno) possono portare a quella che conosciamo come “fame emotiva”. Questo è il motivo per cui il basso livello di estrogeno può portare all’aumento del peso. L’estrogeno basso può anche incidere negativamente sui livelli di leptina, l’ormone che agisce sull’appetito.

9. Cefalee

Le cefalee possono essere causate da diverse condizioni e possono anche essere sintomo di estrogeno basso. Alcune donne soffrono di mal di testa prima o durante il ciclo dato che i livelli di estrogeni si abbassano.

10. Secchezza vaginale

La secchezza e l’irritazione vaginale possono essere causate dall’estrogeno basso. L’estrogeno influisce sulla secrezione dei liquidi vaginali, per questo la mancanza dell’ormone può causare disturbi alla vagina.

11. Diminuzione della libido

Il testosterone è scambiato spesso per un ormone esclusivamente maschile, ma è presente anche nelle donne. I livelli di testosterone troppo bassi possono causare la mancanza di volontà di avere rapporti col partner.

12. Cambiamenti al seno

L’estrogeno basso può comportare un tessuto mammario meno denso. Al contrario, l’estrogeno può comportare un tessuto mammario spesso, e possono comparire nuovi noduli e cisti. Questi cambiamenti al seno sono sempre ottime ragioni per consultare il medico che ne stabilirà le cause.

Fonte: WebMD

Questo post ha scopi puramente informativi. Non intende sostituirsi al parere medico. Fabiosa Italia declina ogni responsabilità in merito a eventuali conseguenze derivanti da qualsiasi trattamento, procedura, esercizio fisico, cambiamenti dell’alimentazione, azione o applicazione di farmaci in seguito alla lettura delle informazioni contenute in questo post. Prima di sottoporsi a qualsiasi trattamento il lettore dovrebbe consultare il proprio medico curante o un altro operatore sanitario.
Array ( [0] => 1 [1] => 79 )
Prima
Like us
on Facebook, to get
our best posts.
12 segnali di squilibrio ormonale nelle donne